Torna a Eventi FPA

I webinar in programma

mercoledì, 15 aprile mattina

12:00
13:00

La mobilità del dato in ambienti Ibridi e Multi-cloud[webinar_purestorage 15 aprile]

Il seminario online è gratuito ma è necessario registrarsi a questo link
 
Tra le numerose sfide che le amministrazioni pubbliche si trovano ad affrontare nel percorso verso l'adozione del Cloud, la mobilità del dato in ambienti ibridi o multi-cloud risulta essere una delle più complesse.
 
FPA in collaborazione con Pure Storage organizza un webinar per approfondire i concetti che stanno alla base della memorizzazione e gestione dei dati e di come essi si declinano in ambito Cloud, evidenziando le differenze rispetto agli ambiti tradizionali. Parleremo della distinzione tra mobilità del dato e migrazione del dato e dei diversi approcci possibili, con un focus sulle soluzioni Pure Storage.
 

giovedì, 9 aprile mattina

12:00
13:00

Servizi avanzati di Posta Elettronica per la PA: le soluzioni tecnologiche disponibili e come aderire alla Convenzione PEL Consip sottoscritta da Aruba[webinar_aruba 9 aprile]

Il seminario online è gratuito ma è necessario registrarsi a questo link

Esternalizzare i servizi di posta elettronica per gli enti pubblici è ora più conveniente. Attraverso la convenzione sottoscritta da Aruba con Consip per l’erogazione dei servizi di posta elettronica (PEL) le pubbliche amministrazioni possono fruire di una soluzione tecnologicamente avanzata e personalizzabile, che consenta un accesso semplificato al servizio con le adeguate garanzie in termini di sicurezza, compliance e performance.

Come si aderisce alla Convenzione PEL? Quali le caratteristiche dei servizi in Convenzione? Ne parleremo in questo webinar organizzato da FPA in collaborazione con Aruba che, attraverso la Convenzione PEL, mette a disposizione di tutte la PA italiane una soluzione avanzata di posta elettronica. Nel corso del webinar approfondiremo i vantaggi della soluzione e una live demo permetterà di scoprire le funzionalità della soluzione Aruba. 

Per maggiori informazioni sulla Convenzione PEL e sulle modalità di adesione consulta la pagina dedicata

 

martedì, 7 aprile mattina

12:00
13:00

Cyber Security: come gestire le minacce nelle comunicazioni mobili[webinar_samsung_7/04/20]

La partecipazione è gratuita ma è necessario iscriversi a questo link

Oggi è cambiato il modo con il quale comunichiamo: sempre di più utilizziamo il telefono cellulare non solo per le chiamate vocali ma anche per app di messaggistica istantanea.

L’Instant Messaging infatti, con app quali Whatsapp, Telegram e Messenger, sono diventati il sistema di comunicazione più diffuso e viene usato spesso anche per le comunicazioni aziendali, in alternativa all’email. Ma quanto sono realmente sicuri questi sistemi di chat?

Proprio a causa della loro enorme diffusione infatti, questi sistemi di messagistica sono diventati un obiettivo appetibile anche per il cybercrime. Quello che si pone è soprattutto un problema di libertà, perché la vulnerabilità di queste applicazioni può mettere a rischio la libertà, la privacy e la sicurezza delle persone.

In questo webinar, organizzato in collaborazione con Samsung, analizzeremo come affrontare le minacce in continua evoluzione attraverso servizi di Cyber Security, per prevenire violazioni della sicurezza dei dati e perdite di informazioni garantendo operazioni sicure su diverse tecnologie di comunicazione.

 

lunedì, 6 aprile mattina

12:00
13:00

Smart Working. Come rendere efficace l'implementazione del lavoro agile[webinar_vodafone]

L'evento è riservato ai referenti della Pubblica Amministrazione centrale e locale e delle Aziende sanitarie

La partecipazione all'evento è gratuita ma è necessario iscriversi qui

L’emergenza sanitaria di queste settimane ha portato alla ribalta un tema importante sia nel mondo pubblico che privato, quello delle modalità flessibili di svolgimento della prestazione lavorativa, tra cui lo smart working.
L’adozione di queste modalità nel settore pubblico è peraltro stata ribadita da circolari e direttive del Ministro per la Pubblica Amministrazione che recepiscono le indicazioni fornite dai DPCM di questi giorni.
Il cambiamento repentino e immediatamente richiesto ha scardinato una serie di criticità e di difficoltà da sempre collegate all’introduzione del lavoro agile nella PA, accelerando l’adozione di soluzioni e strumenti anche a livello tecnologico in grado di favorire il passaggio a queste nuove e necessarie modalità di lavoro.
Quanti avevano chiuso percorsi di sperimentazione ed erano già a regime con lo smart working si sono trovati avvantaggiati e pronti in modo resiliente a rispondere alla nuova sfida. Cosa possono fare invece le Amministrazioni che si sono trovate a far fronte all’emergenza senza modelli e strumenti a disposizione? Quali soluzioni possono invece potenziare le PA che mature sullo smart working stanno estendendo questa modalità di lavoro agile ad un numero più ampio di dipendenti?

Questo webinar, organizzato in collaborazione con Vodafone Business, vuole essere un momento per approfondire alcune soluzioni e strumenti per la connettività, per la collaborazione, per l’accesso a dati e documenti da remoto, in grado di abilitare lo smart working e che risultano quanto più utili in questo momento straordinario, ma già fondamentali in situazioni ordinarie.

giovedì, 2 aprile mattina

12:00
13:00

Homeworking e Pubblica Amministrazione, un binomio possibile[webinar_HPE]

La partecipazione al webinar è gratuita ma è necessario iscriversi qui
 
Con il decreto Dl 9/2020 diventa obbligatorio per tutte le pubbliche amministrazioni rendere disponibile per i propri dipendenti la possibilità del lavoro remoto, Home working, già normato in Italia dalla Legge 81/2017. Il decreto nello specifico indica la strategia che dovrà essere eseguita dai funzionari della PA per agevolare il passaggio verso l’home working, introducendo nella PA gli strumenti tecnologici necessari ad abilitare la remotizzazione delle postazioni di lavoro: sistemi di virtualizzazione della postazione di lavoro in sicurezza, accesso cloud per la condivisione dei dati e sistemi per la videoconferenza al fine di creare una user experience del tutto simile a quella vissuta in ufficio.

L’ Home Working è stato Inizialmente spinto in Italia dalle grandi imprese italiane ( il 58% ha già avviato progetti ) che hanno sin da subito colto la possibilità di crescita legata a questa opportunità, negli ultimi due anni anche le PMI hanno iniziato ad adottarlo ( il 12% ha avviato progetti ) e la stessa PA ha iniziato questo percorso, il 16% ha già avviato infatti iniziative in tal senso (fonte Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano) .

I vantaggi di questo tipo di scelta, sono stati sin da subito evidenti e possono essere riassunti : da quelli economici legati ad esempio alle spese energetiche, alla climatizzazione, alla gestione delle mense aziendali, alla pulizia, ai vantaggi ambientali e di salute derivanti dal minor traffico e inquinamento, a quelli legati alla produttività, lo home working dove inserito ha migliorato il grado di soddisfazione delle persone anche riuscendo ad ottenere un migliore bilanciamento tra tempo dedicato al lavoro e tempo dedicato alla vita privata.

Questo webinar, in collaborazione con HPE, vuole essere un momento per riflettere sul cambiamento da attuare per superare le barriere tecnologiche ma usarle per rendere virtuale lo spazio di lavoro, abilitare e supportare nuovi modi di lavorare, facilitare la comunicazione, la collaborazione e la creazione di network di relazioni professionali tra colleghi e con figure esterne all'organizzazione.

mercoledì, 1 aprile mattina

12:00
13:00

Servizi pubblici digitali, la sfida dei comuni[webinar_opencontent]

Secondo il rapporto DESI, sul fronte dei servizi pubblici digitali l’Italia si colloca al 18° posto ottenendo un punteggio di 58,7 punti contro una media europea di 62,9.

I progressi più evidenti si registrano alla voce “moduli precompilati” (con un punteggio di 48/100, media UE 58/100).  Risultati incoraggianti anche sul fronte del “livello di completezza dei servizi online (punteggio di 91/100, superiore alla media UE di 87/100), nonché su quello dei “servizi digitali pubblici per le aziende” (punteggio di 85/100, perfettamente in linea con la media europea).

Permangono invece le grandi difficolta sul fronte dell’interazione digitale tra enti pubblici ed utenza: secondo i dati Eurostat, solo il 37 % degli utenti di internet italiani che hanno bisogno di inviare moduli a una PA sceglie i canali online, contro una media europea del 68%.

Da questo punto di vista la normativa italiana (Piano Triennale per l’Informatica nella PA e Codice dell’Amministrazione digitale) raccomanda la diffusione di strumenti operativi che producano un vero e proprio cambiamento culturale al fine di promuovere e realizzare concreti progressi in ambito di innovazione digitale e sottolineano la centralità dei diritti del cittadino nella fruizione dei servizi digitali della PA.

L’articolo 54 del CAD indica chiaramente alle PA la necessità di realizzare siti web che rispettino i principi di accessibilità, elevata usabilità e reperibilità, completezza di informazione, elevata interoperabilità, avendo cura di utilizzare un linguaggio chiaro, organizzato in una struttura informativa di facile consultazione.

In questo contesto, nel corso dell’ultimo anno AGID, insieme al Team per la trasformazione digitale, ha realizzato numerose azioni atte a semplificare lo sviluppo e l’utilizzo dei servizi digitali prodotti dalle pubbliche amministrazioni. I comuni sono così chiamati ad un rapido adeguamento: dal 1° aprile 2019 le PA possono acquisire esclusivamente servizi cloud qualificati da AgID e pubblicati nel Cloud Marketplace, mentre dal 30 giugno 2020, tutti i pagamenti alle PA potranno essere effettuati esclusivamente attraverso la piattaforma PagoPA.

Il webinar, attraverso un confronto tra esperti direttamente coinvolti nei processi innescati a livello centrale e la presentazione di esperienze già avviate, mira a presentare un modello di attivazione dei servizi digitali coerente con la normativa vigente e le disposizioni attuali.

martedì, 31 marzo mattina

12:00
13:00

Sistemi di prenotazione online in sanità: come ottimizzare i flussi di accoglienza e la facilità di accesso ai servizi[webinar_artexe]

Il webinar è riservato a Pubbliche Amministrazioni e Aziende sanitarie pubbliche e private

La partecipazione al webinar è gratuita ma è necessario iscriversi qui

In questi giorni il sistema sanitario si trova ad affrontare criticità straordinarie dovute all’emergenza da Coronavirus (COVID-19). Se da un lato emergono esigenze nuove come la necessità di evitare assembramenti di persone nelle strutture sanitarie, dall’altro aspetti strutturali, come la riprogrammazione delle risorse per ridurre al minimo gli sprechi, assumono un’importanza fondamentale. È in quest’ottica che la digitalizzazione in ambito sanitario ritorna ad assumere un ruolo chiave, non solo per dare ai pazienti una migliore assistenza e un servizio di massima qualità, ma anche, e soprattutto, per supportare il sistema sanitario durante una fase di grande emergenza.

Il webinar, organizzato in collaborazione con Artexe, vuol essere un momento per approfondire tecniche e strumenti per migliorare la gestione dei flussi di accoglienza nelle strutture sanitarie riducendo il numero delle persone in coda negli uffici nello stesso momento e, di conseguenza, minimizzando i tempi di erogazione dei servizi (CUP, Centri Prelievi, ambulatori).

giovedì, 26 marzo mattina

12:00
13:00

PA e servizi online: come modernizzare l’esperienza digitale dell’utenza (secondo appuntamento)[webinar_adobe 26 marzo]

 

Lo sviluppo di servizi pubblici digitali semplici ed efficaci è al centro del processo di trasformazione delineato dalla strategia italiana per il digitale. Lo sviluppo di interfacce digitali user-centred e l’incremento dell’efficienza dei processi sottostanti all’erogazione dei servizi rappresentano infatti alcune tra le principali priorità individuate dal Piano triennale per l’ICT pubblico. Negli ultimi anni numerose sono state le iniziative avviate a livello centrale per abilitare questo percorso: diffusione delle piattaforme, produzione di linee guida e kit di sviluppo, creazione di community di designer e sviluppatori.
Spetta ora alle singole PA, con il supporto degli operatori di mercato, sfruttare appieno le potenzialità di questi strumenti per ridisegnare i propri servizi in base ai bisogni dell’utenza.
Per questo motivo FPA organizza, in collaborazione con Adobe, un ciclo di due seminari dedicati alle PA che desiderano offrire alla propria utenza un’esperienza digitale moderna.
Attraverso il racconto di alcune best practice, i webinar intendono approfondire le soluzioni oggi disponibili sul mercato e facilmente attivabili tramite convenzioni Consip.

Dopo il primo appuntamento dedicato al front office, approfondiremo in questo secondo appuntamento come migliorare l’interlocuzione con il cittadino attraverso la reingegnerizzazione dei servizi, l’automazione dei flussi di lavoro e la sostituzione dei processi cartacei con moduli e documenti digitali.

venerdì, 20 marzo mattina

12:00
13:00

Competenze digitali PA: tradurre il Syllabus in interventi formativi[webinar_competenzedigitali]

L’Italia ha ancora tanto da lavorare sul tema delle competenze digitali come evidenziato nell’edizione 2019 del DESI. Nello specifico per l’indicatore relativo al capitale umano, l’Italia occupa il 26° posto, ben al di sotto della media europea. Sia sul fronte delle competenze digitali di base che di quelle avanzate, il nostro Paese rivela un deficit importante rispetto agli altri paesi europei.

Proprio di recente il tema è stato rilanciato dalla Direttiva n.1 del 2020  del Ministro della Funzione pubblica, in cui si dà nuova centralità alla capacità delle organizzazioni pubbliche di adattarsi all'attuale emergenza sanitaria facendo perno proprio sulle competenze digitali dei dipendenti, che dovranno riorientare il loro lavoro preferendo – dove possibile - la modalità telematica a quella tradizionale. Riconosciuto al fattore umano la centralità per l'implementazione e lo sviluppo di veri processi di trasformazione digitale, quello delle competenze digitali diventa un tema cruciale. 

Ma come stanno lavorando le Amministrazioni per colmare il gap sulle competenze digitali dei loro dipendenti? Dopo il lancio del Syllabus a maggio 2019 e l’avvio delle fasi pilota nel novembre scorso da parte del Dipartimento Funzione Pubblica, le Amministrazioni sono pronte per portare avanti la formazione dei dipendenti sul tema delle competenze digitali?

A partire dalle esperienze di alcune Amministrazioni, dalle linee guida dei soggetti istituzionali coinvolti nel tema e dal lavoro messo a punto da FPA con la sua FPA Digital School, il webinar vuole essere un momento di confronto e dibattito e fornire spunti utili per tradurre le indicazioni del Syllabus in strumenti operativi a disposizione dei Responsabili della formazione e delle risorse umane delle amministrazioni pubbliche coinvolti nel processo di empowerment delle persone.

 
 
 
 
 
 
 

 

giovedì, 12 marzo mattina

12:00
13:00

PA e servizi online: come modernizzare l’esperienza digitale dell’utenza (primo appuntamento)[webinar_adobe 12 marzo]

 

Lo sviluppo di servizi pubblici digitali semplici ed efficaci è al centro del processo di trasformazione delineato dalla strategia italiana per il digitale. Lo sviluppo di interfacce digitali user-centred e l’incremento dell’efficienza dei processi sottostanti all’erogazione dei servizi rappresentano infatti alcune tra le principali priorità individuate dal Piano triennale per l’ICT pubblico. Negli ultimi anni numerose sono state le iniziative avviate a livello centrale per abilitare questo percorso: diffusione delle piattaforme, produzione di linee guida e kit di sviluppo, creazione di community di designer e sviluppatori. Spetta ora alle singole PA, con il supporto degli operatori di mercato, sfruttare appieno le potenzialità di questi strumenti per ridisegnare i propri servizi in base ai bisogni dell’utenza.

Per questo motivo FPA organizza, in collaborazione con Adobe, un ciclo di due seminari dedicati alle PA che desiderano offrire alla propria utenza un’esperienza digitale moderna. Attraverso il racconto di alcune best practice, i webinar intendono approfondire le soluzioni oggi disponibili sul mercato e facilmente attivabili tramite convenzioni Consip.

In questo primo appuntamento approfondiremo in particolare come migliorare l’interlocuzione con il cittadino attraverso l’ottimizzazione della user experience e lo sviluppo di strategie di comunicazione multicanale.

 

martedì, 10 marzo mattina

12:00
13:00

RTD oltre le nomine. La sfida dell’accompagnamento alla transizione al digitale[webinar_rtd_10 marzo2020]

 

L’istituzione della figura del Responsabile per la Transizione al Digitale (RTD) rappresenta una delle principali azioni intraprese negli ultimi anni per facilitare il processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Introdotta con il Decreto legislativo n. 179 del 26 agosto 2016, che ha modificato l’articolo 17 del Codice dell’amministrazione digitale (CAD), la figura del RTD sembra finalmente aver assunto la necessaria rilevanza di elemento portante per la l’ammodernamento di tutti gli enti pubblici.

È indubbio che il 2019 sia stato caratterizzato da importanti passi in avanti nella valorizzazione di questa figura. Il processo di nomina degli RTD da parte delle PA, piuttosto lento e disomogeneo nei primi due anni dall’entrata in vigore della norma (settembre 2016), nel 2019 ha così registrato un deciso cambio di passo.

Tuttavia l’analisi dei numeri evidenzia quanto la nomina sia ancora percepita come l’ennesimo adempimento e conferma che norme e tecnologie abilitanti sono certamente necessarie, ma che sono le persone il vero driver di innovazione. È per questo che la figura del RTD rappresenta un’importante opportunità di cambiamento, che può contribuire sensibilmente a ridisegnare il funzionamento della PA italiana, delineando sempre di più la necessità in primo luogo in un’azione di change management.

Partendo da alcuni dati sullo stato quali-quantitativo delle nomine di RTD per alcune tipologie di enti, affronteremo con esperti e con RTD di alcune Amministrazioni, il tema delle leve tecnologiche e organizzative necessarie per accompagnare il processo di transizione digitale nella PA.

giovedì, 5 marzo mattina

12:00
13:00

Cantieri 2020: le opportunità per la tua organizzazione[webinar_cantieri2020]

In questo webinar presentiamo la 5° edizione dei Cantieri della PA, organizzati da FPA in collaborazione con le principali amministrazioni pubbliche italiane.
I Cantieri PA sono i gruppi di lavoro permanenti di FPA, che coinvolgono referenti pubblici e privati in un processo collaborativo di definizione ed implementazione di linee guida per l'attuazione della trasformazione digitale nelle Amministrazioni e nei contesti urbani.
Da quest'anno i Cantieri della PA presentano un'organizzazione ancora più inclusiva, costituita da incontri in presenza e riunioni a distanza.
I macro temi su cui si concentrerà il lavoro delle community dei C-level e pubblici per il 2020 sono: Cantiere Trasformazione digitale, dedicato ai temi cloud computing, Cybersecurity, Servizi digitali, e il Cantiere Smart City dedicato interamente al tema delle Smart City Controol Room.

martedì, 4 febbraio mattina

12:00
12:45

FORUM PA 2020: una nuova pubblica amministrazione per guidare il paese nella quarta rivoluzione industriale[webinar_forumpa2020_4/02/20]

Il nostro Paese è a un bivio: innovazione, trasformazione digitale e sviluppo sostenibile sono ormai stabilmente entrati nell'agenda politica e nel programma di Governo, che promette una Smart Nation e un Green New Deal, ponendo l’Italia di fronte a nuove sfide, che potranno essere affrontate solo attraverso un radicale ripensamento della PA.

È proprio in virtù dello stretto legame tra innovazione dell'amministrazione e innovazione del Paese che il prossimo FORUM PA (9-11 giugno 2020) intende proporsi come il più grande e importante evento annuale italiano sulla politica industriale per l’innovazione, nella convinzione che una buona PA rappresenti il principale driver di sviluppo equo e sostenibile.

Il nostro percorso di avvicinamento alla Manifestazione inizia con questo webinar, nel corso del quale ci confronteremo con alcuni tra i più autorevoli dirigenti del panorama pubblico per discutere insieme di sfide e opportunità legate al ruolo della PA nel quadro delle nuove strategie di innovazione del Paese.

Il webinar rappresenterà inoltre l’occasione per illustrare le principali novità di FORUM PA 2020, nonché le opportunità per amministrazioni e utilities legate alla partecipazione alla Manifestazione.

giovedì, 30 gennaio mattina

12:00
13:00

Verso una PA europea intelligente: stato dell'arte e sfide future sulla digitalizzazione e sull'adozione del cloud[webinar_PureStorage_30_01_2020]

Il 2019 ha segnato una svolta nel percorso di trasformazione digitale delle amministrazioni europee.
Da un lato la costruzione di una "Europa adatta all’era digitale", individuata come una delle tre grandi sfide del prossimo decennio dalla nuova Commissione europea. Dall'altra, la promessa di una Smart nation da parte del Governo italiano con le indicazioni di Agid per un approccio “cloud first” ed il nuovo ambizioso Piano di innovazione del Paese per il 2025. La costruzione di una pubblica amministrazione intelligente rappresenta una priorità su cui agire, attraverso un sapiente utilizzo delle tecnologie digitali, un rinnovamento delle infrastrutture abilitanti e la valorizzazione del patrimonio di dati pubblici.
FPA in collaborazione con Pure Storage organizza un webinar per illustrare i principali risultati della ricerca "La trasformazione basata sui dati in Europa", realizzata da Insight Avenue per conto di Pure Storage. Il rapporto analizza lo stato dell'arte e i progressi compiuti dai dipartimenti IT della PA dei più importanti Paesi della UE (Italia compresa), portando alla luce quanto, per alcune amministrazioni, i mancati investimenti per rinnovare le infrastrutture tecnologiche stiano rallentando il percorso verso una PA intelligente.
Parleremo di Cloud come fattore abilitante e delle sue declinazioni in modelli di tipo Cloud Ibrido e Multi Cloud, illustrando le sfide da affrontare e i vantaggi, dell'importanza della "mobilità del dato" e delle tecnologie che la rendono agile, semplice ed efficace, al fine di agevolare le amministrazioni pubbliche nel raggiungimento di obiettivi di trasformazione digitali.

 

 

 

martedì, 21 gennaio mattina

12:00
13:00

La Governance della trasformazione digitale in sanità[webinar_agid 21/01/20]

Di fronte all’aumento delle fonti informative disponibili e della necessità di erogazione di servizi innovativi rivolti al cittadino, il digitale sta cambiando tutti i processi chiave del settore della Sanità, rivoluzionando le attività di raccolta, analisi e integrazione dei dati relativi al paziente, con notevoli benefici potenzialmente raggiungibili sia in termini di efficacia e miglioramento delle prestazioni sia di efficienza e governo dei processi, ma anche ridisegnando il rapporto tra utenti e Pubblica Amministrazione. Dopo quello di dicembre, che ha presentato i principali modelli di governance che hanno accompagnato i percorsi di trasformazione digitale presenti nelle Regioni italiane e nelle strutture sanitarie, questo webinar passa a trattare il ruolo degli Enti Centrali nel processo decisionale per l’innovazione digitale in Sanità e la dinamica del dialogo con i livelli istituzionali regionali e locale. Sempre cercando di ragionare su barriere e criticità e sul modo in cui sono state affrontate e, eventualmente, superate. 

L’ICT rappresenta una variabile che, se correttamente governata e presidiata, può dare un contributo significativo alle performance delle organizzazioni sanitarie. Affinché l’ICT possa diventare, oltre che un elemento di efficacia, anche un driver di innovazione è necessario un’esplicita attenzione di tutti i soggetti coinvolti nella transizione al digitale della sanità. La sfida sarà, quindi, come rendere effettivi e di sistema i cambiamenti e la trasformazione in atto.

mercoledì, 1 gennaio mattina